Multifunzioni e stampanti UTAX

18/10/2019


Orange Monday

Consumo energetico, tutto quello che c’è da sapere sulle stampanti multifunzione

Consumo energetico, tutto quello che c’è da sapere sulle stampanti multifunzione

Sempre più richiesto soprattutto nella Pubblica Amministrazione, il consumo energetico sta diventando un elemento fondamentale nell’approvvigionamento di stampanti multifunzione. Per questo ti illustriamo tutte le linee guida da seguire.

Il Pianeta ha bisogno di aiuto e la questione è ormai risaputa da tutti, tant’è che le nuove normative ambientali sono sempre più ferree. Soprattutto nell’ambito della Pubblica Amministrazione, i criteri ambientali minimi (CAM) sono diventati dei requisiti fondamentali nel processo di acquisto ai fini di individuare la soluzione progettuale, il prodotto o il servizio migliore sotto il profilo ambientale. In Italia, l’efficacia dei CAM è stata assicurata dall’art. 18 della L. 221/2015 e, successivamente, dall’art. 34 dedicato ai criteri di sostenibilità energetica e ambientale del D.lgs. 50/2016 “Codice degli appalti” (modificato dal D.lgs 56/2017) che ne hanno resa obbligatoria l’applicazione da parte di tutte le istituzioni appaltanti.

risparmio-energetico-fotocopiatrici

Il consumo energetico è prioritario nella scelta delle fotocopiatrici

L'obbligo di adottare dispositivi a basso consumo energetico garantisce che la politica nazionale in materia di appalti pubblici verdi sia incisiva non solo nell’obiettivo di ridurre gli impatti ambientali, ma anche nella promozione di modelli di produzione e consumo più sostenibili, circolari e naturalmente eco-friendly. Oltre alla valorizzazione della qualità ambientale e al rispetto dei criteri sociali, l’applicazione dei criteri ambientali minimi risponde anche all’esigenza della Pubblica amministrazione di razionalizzare i propri consumi, riducendone ove possibile la spesa.

Leggi anche: Sostenibilità ambientale, come si stanno adeguando i sistemi di stampa

I criteri ambientali minimi attualmente in vigore per le forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche per ufficio sono stabiliti all’interno del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione. Uno dei requisiti fondamentali fissati dalle istituzioni riguarda sicuramente il consumo energetico per cui le apparecchiature devono risultare conformi alle linee guida ENERGY STAR nella versione 1.2. A tal proposito, il possesso del logo ENERGY STAR o di un'etichetta ambientale ISO vale come mezzo di presunzione di conformità. Sono accettate anche autocertificazioni dei fabbricanti, in relazione ai modelli di più recente immissione sul mercato, che debbono essere rilasciate sulla base delle procedure di prova indicate nelle linee guida ENERGY STAR pertinente.

Alcune manovre fissate per l’uso delle fotocopiatrici

Gli enti sono invitati pertanto ad adottare e diffondere presso il proprio personale indicazioni per l'uso corretto di tali dispositivi e ad assicurarsi che siano attivate le opzioni di risparmio energetico previste dal sistema operativo; siano spenti e staccati dalla presa di corrente alla fine della giornata di lavoro e, soprattutto, se non si utilizzano per lungo periodo. Si consiglia l'utilizzo di una ciabatta con interruttore per ciascuna postazione di lavoro.

Leggi anche: Come migliorare le prestazioni di una stampante multifunzione con l'aiuto dei software

Riguardo le apparecchiature di stampa e copia l'ente dovrebbe attivarsi per: sostituire apparecchiature a uso personale con soluzioni di workgroup; promuovere la stampa in differita, l'archiviazione elettronica, il flusso digitale dei documenti (trasmissione, lettura ed archiviazione digitale) e la gestione documentale informatizzata; far adottare la modalità si stampa/copia fronte/retro, far utilizzare la modalità di stampa a ridotto consumo di toner o inchiostro, sensibilizzare sulla possibilità di utilizzare la modalità di stampa/copia di più pagine per foglio o in formato ridotto; far limitare l'uso del colore ove non strettamente necessario; assicurarsi che l'apparecchio non rimanga collegato alla rete elettrica (per esempio spegnendo l'interruttore a muro o la multipresa a cui è collegato o, in assenza di questi, scollegando il cavo dell'alimentazione) al termine dell'orario di lavoro; far impostare sempre la funzione di risparmio energetico.

buone abitudini risparmio energetico

Le certificazioni ambientali che servono per le stampanti multifunzione

Tra le principali certificazioni sulla sostenibilità di un’apparecchiatura di stampa figurano la Energy Star che stabilisce determinati standard e ne verifica la conformità al fine di garantire l’effettivo risparmio energetico di un dispositivo; il marchio Blue Angel, nonché primo sistema al mondo di etichettatura ambientale che certifica i prodotti con il minor impatto ambientale rispetto alla media; e la BLI Outstanding Achievement che premia le apparecchiature che si distinguono maggiormente nei test sull’efficienza energetica compiuti dall’omonimo istituto americano BLI (Buyers’ Laboratory Inc.).

Se stai cercando una stampante multifunzione certificata, nella categoria prodotti del nostro sito puoi trovare tutte le informazioni che ti servono. Se, invece, stai pensando di integrare alcuni software pensati per ridurre il consumo energetico del tuo dispositivo di stampa installato in ufficio, puoi richiedere direttamente la nostra consulenza.

15/04/2019

Sei un rivenditore?


Visita Ok Magazine - il blog dedicato alla tua attività commerciale


CERCA ARTICOLI


Iscriviti alla newsletter


Resta informato sulle novità dal mondo dell’ufficio


In evidenza


XARA, QUANDO UNA STAMPANTE MULTIFUNZIONE DIVENTA LA TUA NUOVA ASSISTENTE VIRTUALE

XARA, QUANDO UNA STAMPANTE MULTIFUNZIONE DIVENTA LA TUA NUOVA ASSISTENTE VIRTUALE

Il mondo sta cambiando e anche l’idea di prodotto non è più lo stessa. Per questo abbiamo pensato di presentarti Xara, il nostro nuovo modo di concepire una semplice fotocopiatrice.


In questo numero


Upgrade Xara: il software ha imparato le lingue

Da oggi Xara amplia le sue capacità includendo nel kit standard 5 lingue: italiano, inglese, ...[continua]


Ecobox per smaltire tutti i toner e cartucce

La soluzione di Utax in collaborazione con Ambienta per affrontare il problema inquinamento e ...[continua]


Tocca con mano il tuo futuro!

Monitor interattivi touch ad ampio schermo per ampie vedute, il futuro della tua azienda. [continua]


UTAX PROMUOVE I SUOI SOCIAL

PIU’ DI 20 MILIONI DI PERSONE RAGGIUNGIBILI CON UNA SOLA INSERZIONE.[continua]


Utax Social


🖨️ Versione stampabile
18/10/2019 Orange Monday Consumo energetico, tutto quello che c’è da sapere sulle stampanti multifunzione Sempre più richiesto soprattutto nella Pubblica Amministrazione, il consumo energetico sta diventando un elemento fondamentale nell’approvvigionamento di stampanti multifunzione. Per questo ti illustriamo tutte le linee guida da seguire. Condividi Il Pianeta ha bisogno di aiuto e la questione è ormai risaputa da tutti, tant’è che le nuove normative ambientali sono sempre più ferree. Soprattutto nell’ambito della Pubblica Amministrazione, i criteri ambientali minimi (CAM) sono diventati dei requisiti fondamentali nel processo di acquisto ai fini di individuare la soluzione progettuale, il prodotto o il servizio migliore sotto il profilo ambientale. In Italia, l’efficacia dei CAM è stata assicurata dall’art. 18 della L. 221/2015 e, successivamente, dall’art. 34 dedicato ai criteri di sostenibilità energetica e ambientale del D.lgs. 50/2016 “Codice degli appalti” (modificato dal D.lgs 56/2017) che ne hanno resa obbligatoria l’applicazione da parte di tutte le istituzioni appaltanti. Il consumo energetico è prioritario nella scelta delle fotocopiatrici L'obbligo di adottare dispositivi a basso consumo energetico garantisce che la politica nazionale in materia di appalti pubblici verdi sia incisiva non solo nell’obiettivo di ridurre gli impatti ambientali, ma anche nella promozione di modelli di produzione e consumo più sostenibili, circolari e naturalmente eco-friendly. Oltre alla valorizzazione della qualità ambientale e al rispetto dei criteri sociali, l’applicazione dei criteri ambientali minimi risponde anche all’esigenza della Pubblica amministrazione di razionalizzare i propri consumi, riducendone ove possibile la spesa. Leggi anche: Sostenibilità ambientale, come si stanno adeguando i sistemi di stampa I criteri ambientali minimi attualmente in vigore per le forniture di attrezzature elettriche ed elettroniche per ufficio sono stabiliti all’interno del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione. Uno dei requisiti fondamentali fissati dalle istituzioni riguarda sicuramente il consumo energetico per cui le apparecchiature devono risultare conformi alle linee guida ENERGY STAR nella versione 1.2. A tal proposito, il possesso del logo ENERGY STAR o di un'etichetta ambientale ISO vale come mezzo di presunzione di conformità. Sono accettate anche autocertificazioni dei fabbricanti, in relazione ai modelli di più recente immissione sul mercato, che debbono essere rilasciate sulla base delle procedure di prova indicate nelle linee guida ENERGY STAR pertinente. Alcune manovre fissate per l’uso delle fotocopiatrici Gli enti sono invitati pertanto ad adottare e diffondere presso il proprio personale indicazioni per l'uso corretto di tali dispositivi e ad assicurarsi che siano attivate le opzioni di risparmio energetico previste dal sistema operativo; siano spenti e staccati dalla presa di corrente alla fine della giornata di lavoro e, soprattutto, se non si utilizzano per lungo periodo. Si consiglia l'utilizzo di una ciabatta con interruttore per ciascuna postazione di lavoro. Leggi anche: Come migliorare le prestazioni di una stampante multifunzione con l'aiuto dei software Riguardo le apparecchiature di stampa e copia l'ente dovrebbe attivarsi per: sostituire apparecchiature a uso personale con soluzioni di workgroup; promuovere la stampa in differita, l'archiviazione elettronica, il flusso digitale dei documenti (trasmissione, lettura ed archiviazione digitale) e la gestione documentale informatizzata; far adottare la modalità si stampa/copia fronte/retro, far utilizzare la modalità di stampa a ridotto consumo di toner o inchiostro, sensibilizzare sulla possibilità di utilizzare la modalità di stampa/copia di più pagine per foglio o in formato ridotto; far limitare l'uso del colore ove non strettamente necessario; assicurarsi che l'apparecchio non rimanga collegato alla rete elettrica (per esempio spegnendo l'interruttore a muro o la multipresa a cui è collegato o, in assenza di questi, scollegando il cavo dell'alimentazione) al termine dell'orario di lavoro; far impostare sempre la funzione di risparmio energetico. Le certificazioni ambientali che servono per le stampanti multifunzione Tra le principali certificazioni sulla sostenibilità di un’apparecchiatura di stampa figurano la Energy Star che stabilisce determinati standard e ne verifica la conformità al fine di garantire l’effettivo risparmio energetico di un dispositivo; il marchio Blue Angel, nonché primo sistema al mondo di etichettatura ambientale che certifica i prodotti con il minor impatto ambientale rispetto alla media; e la BLI Outstanding Achievement che premia le apparecchiature che si distinguono maggiormente nei test sull’efficienza energetica compiuti dall’omonimo istituto americano BLI (Buyers’ Laboratory Inc.). Se stai cercando una stampante multifunzione certificata, nella categoria prodotti del nostro sito puoi trovare tutte le informazioni che ti servono. Se, invece, stai pensando di integrare alcuni software pensati per ridurre il consumo energetico del tuo dispositivo di stampa installato in ufficio, puoi richiedere direttamente la nostra consulenza. Condividi Tags: ambiente consumo energetico prodotti 15/04/2019 Sei un rivenditore? Visita Ok Magazine - il blog dedicato alla tua attività commerciale CERCA ARTICOLI Iscriviti alla newsletter Resta informato sulle novità dal mondo dell’ufficio Email Inserita Correttamente    In evidenza XARA, QUANDO UNA STAMPANTE MULTIFUNZIONE DIVENTA LA TUA NUOVA ASSISTENTE VIRTUALE Il mondo sta cambiando e anche l’idea di prodotto non è più lo stessa. Per questo abbiamo pensato di presentarti Xara, il nostro nuovo modo di concepire una semplice fotocopiatrice. In questo numero Upgrade Xara: il software ha imparato le lingue Da oggi Xara amplia le sue capacità includendo nel kit standard 5 lingue: italiano, inglese, ...[continua] Ecobox per smaltire tutti i toner e cartucce La soluzione di Utax in collaborazione con Ambienta per affrontare il problema inquinamento e ...[continua] Tocca con mano il tuo futuro! Monitor interattivi touch ad ampio schermo per ampie vedute, il futuro della tua azienda. [continua] UTAX PROMUOVE I SUOI SOCIAL PIU’ DI 20 MILIONI DI PERSONE RAGGIUNGIBILI CON UNA SOLA INSERZIONE.[continua] [visualizza l'archivio notizie] Utax Social function mostraOK() { document.getElementById("ii").style.display="none"; document.getElementById("mail").style.display="none"; document.getElementById("ok").style.display="block"; } #cercahead { text-align:right; } #cercahead { display:block; text-align:right; width:100%; margin:0px; padding:0px; } #cercahead form { position:absolute; margin-top:-31px; display:block; margin-right:0px; width:100%; } #cercaright { } @media (max-width: 768px) { #cercaright {display:none;} #cercahead {display:block;} } @media (min-width: 769px) { #cercaright {display:block;} #cercahead {display:none;} }